via della Cava Aurelia, roma
info@ya-go.it
P. IVA 01887300497

Maristella Losacco

Maristella Losacco

COMEDIAN

Maristella è nata il 21/07/1991 ad Acquaviva delle fonti (Ba). Ha conseguito la laurea triennale in lettere-cultura teatrale, all’Università degli studi di Bari con una tesi in Storia del teatro francese dal titolo “ Da Dostoevskij a Copeau, Les Frères Karamazov”.

Durante gli anni dell’università, ha frequentato il CUTAMC, un corso universitario di teatro, portando in scena “ Il mercante di Venezia” di Shakespeare.

Grazie a questo corso e alla partecipazione a workshop con attori professionisti, ha avuto modo di imparare i rudimenti dell’arte scenica.

Il teatro in sé le è sempre piaciuto, ma c’era qualcosa che non andava. Durante le lezioni spesso veniva cacciata perché facevo battute, o gag,  interrompendo le lezioni. Il suo maestro le disse “hai degli ottimi tempi comici, perché sei qui a interpretare Shakespeare?”. Non riusciva ad incanalare le sue energia con il teatro di prosa, ma ancora non voleva ammettere a sé stessa di voler diventare una comica, nonostante l’abbia sempre saputo (i filmini e le foto della sua infanzia sono testimoni della naturalezza della sua buffonaggine).

A 23 anni si è trasferita a Bologna, città in cui ha conseguito la laurea in “Italianistica, culture letterarie europee e scienze linguistiche”, con una tesi in Psicolinguistica, dal titolo “La doppia vita dei lettori: la dimensione parallela creata dalla letteratura”.

Proprio a Bologna, durante una classica serata alcolica al Pratello, è per caso capitata ad una serata di open mic al Macondo, dove si esibivano tra gli altri Bob Ferrari e Riccardo Cantoni. Vedendo loro pensò, forse è questo che cercavo, una forma artistica libera, senza catene e che ti permetta di essere stimato dal pubblico per i tuoi lati oscuri.

Così partecipò ad un open mic al Brew dog di Bologna e fu un vero successo. Per la prima volta nella sua vita si è sentita nel posto giusto, a fare la cosa più coerente con il suo modo d’essere. Da quel primo open mic non ha più smesso di salire sul palco.

Grazie alla fiducia e alla stima di alcuni colleghi ha avuto l’opportunità di calcare molti palchi, piccoli e grandi, di bettole e di teatri. Così dopo qualche anno ha partorito il suo primo spettacolo da un’ora “ Maristella finiscila”.
È la ridicolizzazione della propria vita e i personaggi principali sono le persone che la circondano, in particolar modo la sua famiglia. Tutto ciò che ha vissuto in maniera drammatica, nel suo spettacolo è ridicolizzato.

I suoi problemi psicologici diventano un’arma per andare a letto con i radical chic che amano i poeti maledetti, sua nonna ignorante diventa una maestra di vita nel momento in cui le insegna a rubare ai fruttivendoli, la sua fedifraghia diventa un incidente nel momento in cui tradisce a causa della forza di gravità che la fa inciampare sui peni, la laurea inutile in lettere le ha portato a realizzare il mio sogno di servire ai tavoli e così via. Tutto ciò che è drammatico diventa per lei un motivo per ridere, insomma è come quando vai ad un funerale e invece di piangere ti viene un istinto incontrollabile di ridere. Ecco è un po’ così la sua comicità.

SOCIAL

FACEBOOK
INSTAGRAM
YOUTUBE

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *